Senza biglietto, 21enne cavese picchia la capotreno, denunciato

Senza biglietto, aggredisce la capotreno: denunciato dalla polizia ferroviaria 21enne residente a Cava de’ Tirreni.

Il giovane era salito, giovedì mattina, sul treno regionale 21251, Napoli Campi Flegrei-Salerno. Verso le 10, la capotreno gli ha chiesto di esibire il biglietto. Costatato che non aveva alcun titolo di viaggio, la donna, essendo pubblico ufficiale, ha chiesto i documenti ma il giovane non glieli ha dato come era suo obbligo fare né ha voluto declinare le sue generalità. Alle richieste della capotreno, il 21enne l’ha aggredita, strattonandola violentemente e spingendola con forza, nel tentativo di farla cadere.

Alla scena hanno assistito gli altri viaggiatori che sono intervenuti a difesa della capotreno. Ne è nata una zuffa mentre il convoglio è arrivato alla stazione di Vietri sul Mare, dove il giovane è sceso. Immediatamente la Sala operativa del compartimento Polfer di Napoli ricevuta la segnalazione dell’aggressione ha allertato una pattuglia della sottosezione di Salerno, già impegnata nei controlli straordinari, fornendo agli operatori la descrizione dell’uomo. Subito i poliziotti dell’ispettore Vincenzo Lauadato sono arrivati alla stazione di Vietri sul Mare per cercare il fuggitivo nei dintorni, riuscendo a rintracciarlo, poco dopo, nel centro cittadino, quando ormai era sicuro di averla “fatta franca”.

Il violento è stato identificato in C. S. di 21 anni, italiano di origini bulgare, ed è stato denunciato per violenza, minacce, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Qualche giorno fa un analogo episodio sulla stessa tratta su cui sono in corso indagini. La polizia ferroviaria del compartimento campano, con l’arrivo del dirigente superiore Michele Spina, ha subito una rivoluzione nell’ organizzazione e nelle modalità operative che sta dando ottimi frutti.

Salvatore De Napoli – La Città

loading ads